Maison Margiela

Maison Margiela è un marchio parigino di moda d’avanguardia fondato alla fine degli anni ’80 da Martin Margiela, padre della tecnica della decostruzione.

Di origine belga, Martin Margiela era assistente di Jean Paul Gaultier. Agli inizi degli anni ‘80 incontra Jenny Meirens, proprietaria di una boutique di moda a Bruxelles, con la quale crea il suo brand.

Le collezioni di Maison Margiela sono il manifesto di uno stile punk non convenzionale che rielabora poi in chiave sartoriale con tessuti di alta qualità e un’attenta creazione artigianale.

Il designer belga rimosse il suo nome dall’etichetta e la leggendaria targhetta (fissata solo da 4 punti di cucitura) diventa bianca per lasciar parlare le sue creazioni. Successivamente venne instaurata l’etichetta numerica che viene utilizzata come legenda con un indice numerato da 0 a 23 in cui ogni numero indica la divisione della linea di prodotto, ad esempio lo 0 equivale alle collezioni Artisanal, l’1 alle collezioni donna, il 3 alle fragranze…

Uno dei simboli più riconoscibili della maison anticonformista per eccellenza sono le Tabi che imitano la forma di zoccolo ovino con la loro punta spaccata in due. L’ispirazione risale ai calzini giapponesi con l’alluce separato dalle altre dita creati per adattarsi ai sandali infradito tipicamente indossati insieme al kimono.

Martin Margiela è uscito dalla maison che, da ormai dieci anni, è sotto la direzione creativa di John Galliano.

Dallo scorso anno l’headquarter del brand con uffici, atelier e showroom è situato in un palazzo in Place des Etats Unis, nel quartiere di Chaillott, situato nel XVI arrondissement.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *